Su di me

zb - Femmina, madre. Pesante. Per nulla leggera. Ama l'uomo, lo difende dalla donna femminista e integralista. Ama la donna, la difende da ogni tipo di uso e abuso. Bianco, il suo Spazio. Comunicazione, Politica, Marketing, Moda, Arte, Musica, Vino (solo quello che beve), Libri (solo quelli che legge), Cene (con qualche cappello a cilindro, con qualche eminenza rosa, con qualche saggio brizzolato). Fotografa dilettante. Pianista per passione.
"Il vantaggio di essere intelligente, è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile" (Woody Allen)

Cerca parole chiave

Sto seguendo

evachen212theniftyfiftiesvoguelovesmeholysoullostaffrorinafabfaracogratuitousabswickedclothesthecoveteurwetheurbancondenasttravelerdemiilaurennighswanderunblasfemoshoelustthemermaidnycflarefashionglamourclubmonacoinstagramdavethgustomelaarchitizerkinfeandtendernessbeatboxgoesthumptoryburchninagarcianoahkalinaframmento10lustrisaintjustmurketingmedusachachagoldravesuperfuffavanityfairjennileevogueadventurelimmynemtommasomarcoandreanithemadeshopscottspizzatoursmeganmcisaacdoctorswithoutbordersjasonweinbergerdknyprgirlannikkatonicakestirebouchonpartecipazionekateoplisa-t-tratti5windowunfebbraiononbisestiledesignismymusemigiustificovitadafreelancegoodbyehivermareenrobertamilanostenmindtheguineafowlpathvillinowillwevrtstudiotheforgeafrographiquearraicgiovanniaratai-d-a-sandreapirrijaymugtextbookcolour-me-curioustonguedepressorsinnocentandvainmatteobarbesilviatlantideannalisagoliphillipsspatarirudybandierasuperamitluaglorymusesofdesignstartupquotetigellagiorgioscolozzibleu03cambodiankidsfoundationistillshootfilmwashingtonpoststylepanzallariamariusmelepedroelreyolympicmomentsahsan119maxfinitwitterpediagiannilabbateariannacicconelorenzobracagliajacopopaolettiilbelloecheiocicredevocantinacardetoinbilicolescreativesallenivepatriziahabartafrapsaintsfilminidonnaritornatweetawardszero-91apudb

Post piaciuti

Vedi altre cose che mi piacciono

Seguimi

↓ Navigare ↓

HAR?S

themed by Cherrie H.

IoParloDaSola

#Nevearoma . E basta, però.

E dire che siamo alle solite, banale dirlo ma così è.

Faccio consulenza presso una delle Amministrazioni Pubbliche della Provincia di Roma. Lunedì 31 Gennaio, primo telefax dalla Prefettura di Roma e Protezione Civile in cui si avvertivano i Comuni su probabili ed intense nevicate nelle 24/36 ore a seguire, ne arriva uno anche dalla CRI.

Ok. Che si fa? Ci siamo detti, qui di seguito in sintesi..

..monitoriamo la temperatura e se vediamo un calo a picco provvederemo alla chiusura dei plessi scolastici per prevenzione, sarà inevitabile la formazione di lastre di ghiaccio, quindi, cominciamo a spargere sale, mattina e sera ..

Bene.

Ieri, 2 febbraio, ancor prima delle ore 17.00 (ora dell’ennesimo telefax Allerta Meteo - Prefettura-Protezione Civile ) si decide in via del tutto preventiva di chiudere le scuole.

Ora, considerato che:

- Roma e Provincia non sono esattamente in grado di gestire l’emergenza neve. Questione di abitudine? Questione di mancato feeling? 

- Che i romani sembrano pacman impazziti già con qualche precipitazione più corposa di sola acqua piovana;

- Che morti per alluvioni e nevicate (che parolone) ne contiamo fin troppi in zona.

Insomma, considerato questo, allora:

- Plauso ad Alemanno (nonostante mi stia simpatico come una supposta di Tachipirina 1000);

- Plauso ai Sindaci dei nostri Comuni in Provincia che forse per eccesso di zelo ma tenendo conto delle strade emmenthal, dell’ignoranza di chi sta alla guida (ormai dilagante ed imperante) e del panico che s’impossessa dei cervelli più sensibili ….

hanno agito BENE. 

Perché a ben guardare e come sempre, se lo fai è solo mossa demagogica e in vista di accaparrare consensi, se non lo fai sei un incosciente e sprovveduto che non ha a cuore l’incolumità dei tuoi cittadini.

E’ l’amaro destino di chi vive e lavora nelle Amministrazioni Pubbliche, in Italia. Realtà che godono di cattiva nomina e anche se non tutte eccellono per virtù, dedicare una maggiore attenzione da parte nostra nel valutare le cose per quelle che sono, non sarebbe poi così male.

Oh Gente del Nord, aiutate magari in estate ed in tempi caldi, i nostri amministratori della cosa pubblica a capire cos’è la neve, parlandone semplicemente tra un mojito ed un bacardi spritz, come si tratta, come ci si comporta in questi casi invece di prendere solo per il culo, chissà che ne venga fuori collaborazione, tenera amigiuzia ed un po’ di complicità; oppure in inverno, organizzate qualche meeting su per le vostre montagne ..perché a sciare, questi, i nostri, ci vanno e spesso ma continuano a non studiarla #sopigri , nonostante oramai, almeno una volta l’anno, venga giù anche qui per le strade di Romolo e Remo.

In cambio, di certo, un’abbuffata de coratella, Alemanno, ve la donerà e con tanto #lov 

Io, intanto, lavoro da casa, sapete com’è, pare che la rete serva anche a questo.

Commenta